Protezione sismica di edifici esistenti con controventi dissipativi di tipo isteretico: aspetti progettuali ed esecutivi

Autori

  • F. C. Ponzo
  • A. Di Cesare
  • G. Arleo
  • P. Totaro

Abstract

La possibilità di proteggere dal sisma le strutture intelaiate mediante l’utilizzo di tecniche basate sulla dissipazione di energia, prevista prima dall’O.P.C.M. 3274 del 2003 e poi dalle recenti Norme tecniche per le costruzioni emanate con D.M. del 14 gennaio 2008, sta determinando in Italia un deciso incremento del numero di progettazioni di rafforzamento di edifici esistenti che impiegano, all’interno della maglia strutturale, controventi dotati di dispositivi dissipativi. Per tali tipologie di applicazioni le NTC08 forniscono i requisiti generali, le indicazioni progettuali e le prescrizioni sui metodi di valutazione, nonché i criteri per le verifiche di sicurezza degli elementi strutturali e dei dispositivi. La metodologia progettuale proposta con il presente lavoro ed utilizzata in un esempio di rafforzamento sismico di un edificio esistente, fornisce una serie di strumenti rispondenti ai criteri della nuova norma, per il dimensionamento delle caratteristiche meccaniche di controventi dissipativi realizzati con dispositivi a comportamento dipendente dagli spostamenti. Il metodo si basa sulla ricerca del performance point di un sistema equivalente ad un grado di libertà (1 GDL), in cui la capacità è fornita dalla risposta della struttura rinforzata con i controventi dissipativi, mentre la domanda è ricavata iterativamente in funzione del livello di prestazione richiesto e della capacità di dissipazione del sistema. Nell’ottica di fornire un utile strumento progettuale per i professionisti, in questo lavoro vengono dapprima sviluppati i passi della procedura di progetto proposta, con continui richiami alle NTC08 e relativa Circolare esplicativa, quindi viene illustrata un’applicazione ad un edificio intelaiato esistente in calcestruzzo armato, ponendo particolare risalto anche agli aspetti esecutivi, costruttivi ed economici.

##submission.downloads##

Fascicolo

Sezione

Articoli