Temi del traditore e dell’eroe

Oblio e racconto della guerra civile europea

Autori

  • Riccardo Antonangeli

DOI:

https://doi.org/10.14672/20211844

Parole chiave:

La Ronde de nuit; Strategia del ragno; L’Enfance d’un chef; Il conformista; Personaggio del fascista.

Abstract

Questo studio prende in esame la narrazione di memorie difficili o traumatiche. In particolare, sarà oggetto della mia indagine il tentativo compiuto nel secondo dopoguerra, in Francia e in Italia, di raccontare i traumi della guerra civile e del collaborazionismo. Il desiderio di raccontare si scontra con l’opposta istanza dell’oblio. Prendendo come punto di partenza teorico il concetto di finalizzazione contenuto in L’autore e l’eroe di Michail Bachtin, il saggio analizzerà opere in cui il personaggio del fascista, o del collaborazionista, resiste al tentativo dell’autore di incorniciarlo entro i limiti di una trama narrativa. L’analisi toccherà Il conformista di Alberto Moravia, L’Enfance d’un chef di Jean Paul Sartre, La Ronde de nuit di Patrick Modiano e Strategia del ragno di Bernardo Bertolucci.

##submission.downloads##

Pubblicato

2021-12-17

Fascicolo

Sezione

Desiderio di narrazione, narrazioni del desiderio