"Mad Men", spazio, tempo lineare, espansioni transmediali

Autori

  • Maria Grazia Falà

DOI:

https://doi.org/10.14672/20211860

Parole chiave:

Mad Men, Matthew Weiner, Don Draper, tempo lineare, transmedia storytelling, AMC

Abstract

Mad Men, con il suo stile cinematografico tipico della Hollywood «classica», presenta un tempo «lineare», che potrebbe essere considerato un «personaggio», così come lo spazio. Analogamente, nella serie la storia diventa Storia, poiché le vicende dei protagonisti si intersecano con quelle degli anni ’60, periodo in cui essa è ambientata. Molti hanno poi parlato di cinematic style riferendosi alla modalità con cui Mad Men è stato girato. Poi, per quanto riguarda le sue espansioni transmediali, sono state esaminate solo le attività ufficiali della AMC, perché altrimenti ci si sarebbe persi nell’attività grassroots, difficile da individuare in un tempo che, per l’online, è molto distante (il 2015, anno in cui termina la serie). Anche l’attività ufficiale della AMC appare obsoleta per quanto riguarda il sito, mentre è più aggiornata quella, sempre della AMC, presente su altri canali online. Infine, è scomparsa ogni attività dei fan su www.amc.com, mentre permane, seppure da una prospettiva top-down, sugli altri social.

##submission.downloads##

Pubblicato

2021-12-17

Fascicolo

Sezione

Saggi